DA GIUGNO A OTTOBRE 2024 AI MUSEI REALI DI TORINO

Sul calar della sera, la bella stagione porta ai Giardini Reali e al Teatro Romano un ricco programma di musica, teatro e svago per celebrare i tre secoli del Museo di Antichità.

Da giugno a ottobre 2024, negli spazi dei Giardini Reali e del Teatro Romano, va in scena Estate Reale, la tradizionale rassegna di musica, teatro e svago che quest’anno celebra il 300° anniversario del Museo di Antichità, una delle istituzioni più longeve d’Europa. L’evento è organizzato dai Musei Reali con il sostegno della Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura, e si svolgerà tra i Giardini Reali e il Teatro Romano, con la collaborazione di enti e associazioni locali, evidenziando l’impegno dei Musei Reali a creare una rete con le realtà culturali presenti nei vari quartieri della città, per rendere i Musei Reali un vivace polo culturale e un sicuro luogo di aggregazione nel cuore di Torino.

ESTATE REALE ruota attorno a tre filoni d’iniziative che prendono vita sul calar della sera: Torino Crocevia di Sonorità; Notti Sonore; Echi di Antichità; a queste si aggiunge una ricca serie di manifestazioni diurne capaci di condurre il pubblico dei Musei Reali lungo i tre secoli di storia del Museo di Antichità, unendo l’archeologia con la musica, la danza e il teatro.

SCARICA GLI ALLEGATI CON I PROGRAMMI DELLE SEZIONI:

01_CS_Estate_Reale_2024

02_Torino Crocevia di Sonorità

03_Notti sonore

04_Echi di antichità

TORINO CROCEVIA DI SONORITÀ

Dal 28 giugno al 30 agosto 2024, TORINO CROCEVIA DI SONORITÀ, rassegna giunta alla sua quarta edizione, organizzata in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Verdi”, offrirà un accompagnamento musicale ai trecento anni del Museo di Antichità, con uno sguardo al futuro, come recita il titolo del progetto – International routes: arts creating future – che ha vinto il bando finanziato dal MUR-Ministero dell’Università e della Ricerca e che si prefigge di avviare dottorati e assegni di ricerca, produzioni musicali d’eccellenza.

I musicisti del Conservatorio di Torino, in collaborazione con quelli dei conservatori di Cuneo e di Novara e con gli artisti dell’Accademia Albertina di Belle Arti, riuniti in un autentico network artistico, condurranno il pubblico in un viaggio che da Torino raggiungerà le capitali della musica europea, da Vienna a Zurigo, da Parigi a Londra e poi gli Stati Uniti e la Corea.

I concerti si terranno al Teatro Romano tutti i venerdì alle ore 21.00 (in caso di maltempo, nel salone delle Guardie svizzere in Palazzo Reale). Nella stessa sera in cui si tengono gli spettacoli, ci sarà la possibilità di visitare alcuni percorsi dei Musei Reali, aperti straordinariamente dalle 19.30 alle 23.30 (ultimo ingresso ore 22.45).

NOTTI SONORE

Le NOTTI SONORE, per la loro seconda edizione, accompagneranno l’estate torinese con un programma variegato che dal 14 giugno giungerà fino alla tradizionale festa di Samonios – 31 ottobre – che segna anche il passaggio all’orario invernale dei Giardini Reali.

La rassegna si compone di appuntamenti differenziati per offerta artistica e musicale, con particolare riguardo ad alcune Giornate Internazionali promosse dal Ministero della Cultura e dall’Unione Europea.

Notti Sonore si aprirà venerdì 14 giugno 2024, in occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, ideate dall’Istituto nazionale di ricerca archeologica preventiva della Francia (Institut national de recherches archéologiques préventives) per avvicinare adulti e bambini al patrimonio archeologico in tutte le sue declinazioni.

I Musei Reali festeggeranno Beltane, il giorno in cui, dopo 6 mesi di buio, finalmente la luce torna a brillare al suo massimo splendore. Durante la serata si potranno conoscere opere e materiali di uso comune che formano il patrimonio culturale preromano del territorio piemontese, declinato e reso accessibile attraverso performance evocative con una ricca varietà di danze e musiche tradizionali in collaborazione con le Associazioni Okelum e Terra Taurina.

Sabato 15 giugno, si terranno delle visite con laboratorio animato, a cura dei Servizi Educativi dei Musei Reali. Alle ore 10.30, Shhh! Arpocrate e il segreto degli dèi proporrà una visita speciale, per famiglie con bambini dagli 0 ai 6 anni, alla mostra La Scandalosa e la Magnifica pensata per le famiglie, in cui il dio bambino Arpocrate si racconterà insieme alle altre divinità venerate a Industria e accompagnerà i partecipanti nella lettura di un albo illustrato sul tema del silenzio.

Alle ore 16.00, la visita Un sistro per Iside, per famiglie con figli dai 6 ai 12 anni, sarà dedicata al racconto della dea Iside e dei culti che le erano tributati nella città di Industria, con un laboratorio per costruire il proprio sistro, ovvero lo strumento musicale di cui Iside è mitologicamente ritenuta inventrice.

La sera di venerdì 21 giugno 2024, in occasione della Festa della Musica, i Musei Reali proporranno l’apertura straordinaria dalle 19.00 alla mezzanotte, dell’intero percorso di visita, in collaborazione con l’associazione Club Silencio e con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino.

Nel Giardino Ducale, a cura di Club Silencio, si terrà il Ratfest con il set di Stump Valley che unirà groove diversi per creare un vero e proprio viaggio tra i generi.

L’appuntamento sarà arricchito da Exit Music, un’opera musicale di Riccardo Mazza basata su una composizione algoritmica che trasforma in elementi sonori i fenomeni naturali che sono presenti all’interno di un ecosistema in tempo reale.

Sarà possibile anche ripercorrere le diverse rappresentazioni della donna nei secoli grazie all’installazione di SAM3.

Guerrilla Spam invece proporrà una vera e propria caccia al tesoro per scoprire curiosità sulla collezione del museo delle antichità, attraverso piccole installazioni di arte contemporanea diffuse nel percorso museale.

La serata culminerà nel Teatro Romano con lo spettacolo Avilliana, esito finale del progetto annuale Miti di Fondazione condotto in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino e con la Corale Universitaria. Ideato per celebrare un atto di fondazione, lo spettacolo verterà sulla fondazione di colonie divenute città come la Colonia Julia Augusta Taurinorum, l’antica Torino.

Sabato 10 agosto, notte di San Lorenzo, i Giardini dei Musei Reali si animeranno con una serata unica dedicata all’arte e alla cultura, a cura di Club Silencio: il pubblico potrà visitare la Galleria Sabauda con la sua collezione permanente e la mostra La Scandalosa e la Magnifica – 300 anni di ricerche su industria e sul culto di Iside in Piemonte, oltre al Museo di Antichità con la Galleria Archeologica e il Teatro Romano, mentre i Giardini ospiteranno musica, performance di artisti del territorio, giochi culturali a tema, VR Experience e l’osservatorio giovanile YouthLAB, oltre a proposte food gourmet e al drink bar di Club Silencio.

Venerdì 6 settembre, per il Read a Book Day, evento internazionale che celebra e incoraggia la lettura, i Musei Reali di Torino e l’associazione Liberi Pensatori Paul Valéry organizzeranno Il Giardino dei Poeti, giornata dedicata alla letteratura all’aria aperta tra presentazioni e reading. Dalle 19.30 alle 22.30, un gruppo di interpreti si esibirà, nello spazio verde del Giardino Ducale, nella declamazione di un nutrito programma di componimenti scelti direttamente dal pubblico grazie al “menù poetico”; nel Boschetto un ensemble di musicisti accompagnerà la serata con musica dal vivo.

Dopo il successo delle prime due edizioni, sabato 7 settembre, dalle 19.00 a mezzanotte, Club Silencio aprirà le porte dei Musei Reali alla più grande festa della vendemmia realizzata in città, tra degustazioni di grandi e piccole cantine nei Giardini, oltre a musica, performance di artisti del territorio, attività di gioco a tema e l’osservatorio giovanile YouthLAB.

La Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici, manifestazione organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino, Area Valorizzazione, Impatto della ricerca e Public Engagement, Direzione Ricerca – Università degli Studi di Torino, e il Politecnico di Torino, venerdì 27 e sabato 28 settembre 2024, creerà occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante, avvicinando il pubblico al mondo della ricerca in ambito artistico-musicale con il coinvolgimento di giovani artisti o collettivi.

La Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici, nell’ambito dell’iniziativa internazionale promossa dalla Commissione Europea, coinvolge dal 2005 migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei.

L’evento finale di Notti sonore, che chiude l’Estate Reale e i festeggiamenti per i 300 anni del Museo di antichità, è in programma giovedì 31 ottobre, dalle 19.00 alla mezzanotte, con Samonios: la vera storia di Halloween.

Si tratta di una rievocazione, a cura delle associazioni Terra Taurina e Okelum, che permetterà di conoscere e approfondire la cultura dei Celti, tra analogie, differenze e trasmissione di usi e saperi con le altre antiche civiltà, soprattutto con danze collettive, culminanti alle ore 22.30, nei Giardini Reali, nel rito di Samonios, la cerimonia celtica che nell’antichità celebrava lungo l’arco alpino la fine dell’anno appena trascorso e l’inizio di quello nuovo, quando i mondi dei vivi e dei morti entravano in comunicazione.

ECHI DI ANTICHITÀ

Echi di antichità, palinsesto di rappresentazioni teatrali ospitato nel Teatro romano, esplorerà connessioni tra storia antica e contemporanea, valorizzando il patrimonio dei Musei Reali.

Sabato 31 agosto e domenica 1° settembre 2024, Sguardi a corte presenterà una serie di spettacoli teatrali, a cura dell’Associazione Teatro Europeo, in collaborazione con altre realtà torinesi e internazionali per legare le celebrazioni dei 300 anni del Museo di Antichità al contesto in cui il museo si è formato nel Settecento.

Domenica 15 settembre, dalle 19.00 alla mezzanotte, in preparazione della Giornata mondiale del Sordo, che si celebra il 29 settembre, i Musei Reali proporranno l’apertura straordinaria serale del museo con visita guidata alla mostra La Scandalosa e la Magnifica tradotta nella Lingua dei Segni Italiana, oltre a uno spettacolo teatrale interamente in LIS.

L’evento, organizzato in collaborazione con Oltranza Festival, vedrà la partecipazione di diverse associazioni piemontesi impegnate nel settore artistico-teatrale e in progetti di sensibilizzazione rispetto al tema dell’inclusione delle persone con disabilità, tramite la promozione di luoghi e contenuti della cultura accessibili.

Come anticipazione delle GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa, promossa dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea e coordinata per l’Italia dal Ministero della Cultura, sabato 21 settembre 2024, i Musei Reali rimarranno straordinariamente aperti dalle 19.30 alle 23.30 (ultimo ingresso 22.45), con la serata Equinozio d’Autunno.

Nei giardini i visitatori potranno assistere a uno spettacolo di arti circense aeree a cura di Cirko Vertigo.

L’intera estate, inoltre, sarà animata da Intorno a Iside e a Industria, il ciclo d’incontri pomeridiani in museo e sull’area archeologica di Industria alla scoperta della città sacra a Iside, dei suoi culti, e della sua vita quotidiana, in occasione della mostra La Scandalosa e La Magnifica 300 anni di ricerche su Industria e sul culto di Iside in Piemonte, in corso alla Galleria Sabauda-Spazio Scoperte, fino al 10 novembre 2024.

Gli appuntamenti sono organizzati dai Musei Reali in collaborazione con la Direzione Regionale Musei Nazionali del Piemonte e con l’Associazione Amici dei Musei Reali.

ESTATE REALE promuove un programma di iniziative legate all’offerta culturale di alcuni percorsi di visita museali e delle mostre temporanee, che saranno aperti a rotazione nelle serate indicate dalle 19.30 alle 23.30 (ultimo ingresso ore 22.45)

Ufficio stampa
CLP Relazioni Pubbliche
Clara Cervia | tel. +39.02.36755700 | M. +39.333.9125684 | clara.cervia@clp1968.it | www.clp1968.it