Aperture serali e concerti estivi ai Musei Reali. Torino Crocevia di Sonorità
08/07/2022 - 26/08/2022
19:30 - 23:30
Ritornano nell’estate 2022 le aperture straordinarie dei Musei Reali e i concerti all’aperto degli studenti del Conservatorio “Giuseppe Verdi” Torino.

Torino Crocevia di Sonorità quest’anno vi porterà nel Teatro Romano di Augusta Taurinorum, dove nelle sere d’estate potrete godere della musica a partire dalle ore 21.

Dalle ore 19.30 alle ore 23.30 (ultimo ingresso 22.45) le sezioni dei Musei Reali aperte in via eccezionale saranno visitabili alla tariffa speciale di 5 euro. Inoltre, dalle ore 21 nel Teatro Romano i visitatori del museo potranno assistere, fino ad esaurimento dei posti disponibili, alle seguenti rappresentazioni:

 

Venerdì 8 luglio 

 

Ore 19.30: Apertura del Museo di Antichità con la Galleria Archeologica, la sezione Archeologia a Torino e il Teatro Romano; Galleria Sabauda, primo piano e sezione Maestri del Rinascimento in Piemonte

Ore 21 Brass Band del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino

Lorenzo Della Fonte – direttore

  • Elgar Pomp and Circumstance, Op. 39 n. 1 (trascrizione Bertand Moren)
  • Verdi Aida, Scena Trionfale (arrangiamento Jules Hendricks)

Marco Calandri – direttore

  • Bernstein Suite da “West side story” (arrangiamento Eric Crees)
  • Cesarini Convergents

Andrea Ferro – direttore

Gregson Variazioni su “Laudate Dominum”

Studenti delle scuole di: Tromba (Ivano Buat), Corno (Natalino Ricciardo), Trombone (Floriano Rosini), Tuba (Rino Ghiretti), Percussioni (Riccardo Balbinutti) Strumentazione e Direzione per Orchestra di Fiati (prof. Lorenzo Della Fonte)

 

Venerdì 15 luglio 

 

Ore 19.30: Apertura del Museo di Antichità con la Galleria Archeologica, la sezione Archeologia a Torino e il Teatro Romano

Ore 21 Archi in concerto

  • A. Mozart Quartetto d’archi K 156 in Sol Maggiore    Presto, Adagio, Allegro molto
  • Schumann Quartetto d’archi op. 41 n.1
  • Introduzione. Andante espressivo, Scherzo. Presto – Intermezzo, Adagio, Presto)

Gaia Sereno, Luca Madeddu – violini Rebecca Scuderi – viola Mitja Liboni – violoncello Scuola di Musica d’Insieme per Archi, Manuel Zigante

 

Venerdì 22 luglio 

 

Ore 19.30: Apertura del Museo di Antichità con la Galleria Archeologica e il Teatro Romano e della Galleria Sabauda, sezione Maestri del Rinascimento in Piemonte

Ore 21 Reeds Sax Quartet

  • J.S. Bach  Piccola Fuga in sol minore BWV 578
  • Rossini/G. Di Bacco Rossini…per Quattro
  • Naulais Tango dalla suite Toquades
  • Romero Cuarteto latinoamericano para Saxofones
  • Gershwin Summertime
  • Iturralde Pequeña Czarda
  • Piazzolla Contrabajeando
  • Wiberny Ulla in Africa
  • Anonimo Just a closer walk with thee

Flavio Bertoni – sassofono soprano   Elena Marchi – sassofono contralto   Alberto Cavazzini – sassofono tenore   Domenico Gugliotta – sassofono baritono

Scuola di Sassofono, Pietro Marchetti

 

Venerdì 29 luglio

 

Ore 19.30: Apertura della Galleria Sabauda, primo piano e sezione dei Maestri del Rinascimento in Piemonte, Teatro Romano

Ore 21 Viaggio musicale con Percussioni

  • Xenakis Rebonds B – per gran cassa, low tom, tumba, due bonghi
  • Friedman Texas Hoedown – per vibrafono
  • Thomas Merlin – per marimba  (I. Beyond the Faint Edge of the World – II. Time’s Way)
  • Gerassimez Asventuras – per tamburo
  • Wahlund Hard-boiled capitalism and the day mr. Friedman noticed Google is a verb – per vibrafono
  • S. Bach Ciaccona dalla Partita per violino solo in re minore BWV1004 – per marimba

Michele Annoni – percussioni

 Scuola di Strumenti a percussione, Riccardo Balbinutti

 

Venerdì 5 agosto

 

Ore 19.30: Apertura del percorso ordinario di Palazzo Reale con l’Armeria

Ore 21 – Salone delle Guardie Svizzere di Palazzo Reale  Omaggio alla mostra “Animali a Corte”

  • Federico Pianciola*        Le tigri azzurre –  per violoncello solo
  • Gioele Pierro**             Le Vite del Cervo – Tema e variazioni storiche in forma di studio – per violino solo
  • I.Stravinsky                   Un movimento da L’Oiseau de feu per pianoforte (trascrizione Guido Agosti)
  •                                       Schubert Trio per pianoforte n. 2 in mi bemolle maggiore, op. 100, D. 929  Allegro, Andante con moto, Scherzando/Allegro moderato/Trio, Allegro moderato)
  • Fabrizio Berto – violino     Chiara Sardo –  violoncello     Marco Tempesti – pianoforte

Scuole di: Composizione (Giorgio Colombo Taccani*, Giuseppe Elos**), Musica da Camera (Michele Nurchis), Violoncello (Dario Destefano), Violino (Sergio Lamberto), Pianoforte (Valeria De Bernardi)

 

Venerdì 19 agosto 

 

Ore 19.30: Apertura della Galleria Archeologica con il Teatro Romano e della Galleria Sabauda, sezione dei Maestri del Rinascimento in Piemonte

Ore 21 MARCO VARVELLO QUARTET

  • Varvello            Sea at Night     Syriana
  • Davis               Blue in green
  • Mingus             Remember Rockefeller at Attica
  • Petrucciani        Brazilian Like
  • Varvello/Raise  Charleston
  • Varvello            Your thin shadow    Hammerstein II Softly
  • Carmichael        Georgia on my mind
  • Cahn/Green     Frankie and Johnny

Giacomo Petrocchi – sax tenore Edoardo Luparello – batteria   Viden Spassov – contrabbasso Marco Varvello – pianoforte A cura del Dipartimento Jazz del Conservatorio

 

Venerdì 26 agosto 

 

Ore 19.30: Apertura della Galleria Archeologica con il Teatro Romano e della Galleria Sabauda, sezione Maestri del Rinascimento in Piemonte

Ore 21 Mozart al Teatro Romano

  • A. Mozart Quintetto per archi e clarinetto in La Maggiore K581     Allegro, Larghetto, Minuetto – Trio I – Trio II, Allegretto con variazioni
  • A. Mozart Quartetto d’archi no. 15 in re minore K421    Allegro moderato, Andante, Minuetto – Allegretto, Allegretto ma non troppo

Gioele Pierro, Lucrezia Uberto – violini   Rosa Padilla – viola   Davide Ciruolo – violoncello  Gloria Uberto – clarinetto

Scuola di Musica d’Insieme per Archi, Manuel Zigante

 

Informazioni e prenotazioni: info.torino@coopculture.it 

In caso di pioggia i concerti si terranno nel Salone delle Guardie Svizzere di Palazzo Reale, in tal caso l’apertura straordinaria del museo interesserà il percorso ordinario del palazzo.