Ciclo di conferenze “Splendori della tavola”
13/04/2022 - 13/07/2022
17:00 - 18:00

Mercoledì 13 aprile ore 17
​Bertrand de Royere
Il servizio di argenteria di Charles-Nicolas Odiot
Autore di numerosi studi, ha identificato in Charles-Nicolas Odiot l’argentiere che realizzò per Carlo Alberto il prezioso servizio esposto nella Sala da Pranzo di Palazzo Reale per la mostra Splendori della Tavola. Il catalogo a cura di Enrica Pagella e Franco Gualano per i tipi di Silvana Editoriale, sarà presentato durante l’incontro.

Martedì 10 maggio 2022 ore 17
​Clara e Gigi Padovani
Il cibo degli Dei alla Corte dei Savoia
Torino divenne “capitale del cioccolato” fin dalla metà del Settecento: il segreto spagnolo delle bevande al cacao giunse alla Corte con i matrimoni dinastici e agli inizi dell’Ottocento diede origine a una fiorente industria.
Definiti come la “coppia fondente del food writing italiano”, Clara e Gigi Padovani sono autori di oltre venti titoli dedicati alla cultura materiale del cibo, tradotti in sei lingue: dal cioccolato, al cibo di strada, al tiramisù, alla nocciola, alla storia dei prodotti agro-alimentari italiani. Gigi è giornalista professionista, per 30 anni a La Stampa; Clara è storica della cucina e narratrice gastronomica.

Martedì 7 giugno 2022 ore 17
Andrea Merlotti
Pranzi pubblici e pranzi privati alla corte dei Savoia fra Sette ed Ottocento (1713-1848)
Le pratiche connesse ai pranzi in uso in Casa Savoia fra i regni di Vittorio Amedeo II a Carlo Alberto mutano nel corso del tempo. L’incontro approfondisce il tema sulla base dei documenti d’archivio.
Storico, direttore del Centro studi delle Residenze Reali Sabaude , ha scritto numerosi studi sulla storia delle corti italiane in età moderna, fra cui il recente La vita quotidiana alla corte dei Savoia. 1663-1831 (Torino, 2021). Ha curato, fra l’altro, il volume Le tavole di corte tra Cinquecento e Settecento (Roma, 2011).

Mercoledì 13 luglio ore 17
Barbara Ronchi della Rocca
Il teatro della tavola. L’apparecchiatura dell’Ottocento e del Novecento come erede della teatralità del banchetto rinascimentale.
Esperta di buone maniere e di storia del galateo, Barbara Ronchi della Rocca ha pubblicato vari titoli di successo. Insegna all’Università La Sapienza di Roma e tiene corsi di galateo aziendale e arte del ricevere. E’ convinta che la buona educazione sia contagiosa, come il sorriso. Ama i grandi valori e i piccoli gesti, ma anche i piaceri della vita, come dimostrano il Tastevin d’argento attribuitole dall’Associazione Stampa Agroalimentare Italiana, l’appartenenza ai Disciples d’Escoffier e il premio I primi d’Italia.  Inviata speciale e commentatrice di eventi legati alle famiglie reali in televisione e radio, collabora con riviste e giornali. Fa parte  del Comitato scientifico di ANCEP, l’Associazione Nazionale Cerimonialisti. I suoi libri sono fonti riconosciute e consigliate dall’Ufficio del Cerimoniale del Senato della Repubblica e il volume “Si fa non si fa, Il piccolo galateo” è stato inserito nella Biblioteca dell’Unione Europea a Bruxelles.

Per informazioni e prenotazioni: info.torino@coopculture.it

Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili con prenotazione.